Home Recensione CESSNA 182 RTF DELLA ART-TECH

Recensione CESSNA 182 RTF DELLA ART-TECH PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 31 Gennaio 2009 15:28

Dalla ditta MAXIMO s.n.c. di Gorle (BG) abbiamo ricevuto la richiesta di testare il modello di punta della marca ART-TECH: il CESSNA 182 RTF
Abbiamo accettato volentieri e ci ? stato quindi inviato un esemplare in scatola di montaggio.
In realt? di montaggio ce n'? da fare ben poco! Il modello ? praticamente pronto al volo.

LA SCATOLA COMPRENDE:

  • La fusoliera con gi? installati i servi del direzionale e dell'elevatore, i bowdens gi? posizionati e incollati, con le relative forcelle montate, la radio ricevente a 6 canali completa di quarzo con le prese dei servi gi? inserite, il regolatore da 30A, il motore elettrico 480, l'elica e relativa ogiva il tutto ben fissato.
  • L' impennaggio verticale con il direzionale gi? incernierato completo di staffetta.
  • Il piano di quota con la superficie mobile incernierata e la relativa staffetta montata.
  • L'ala con il servo per il comando degli alettoni e i relativi bowdens con le forcelle il tutto gi? istallato.
  • I carrelli centrale e anteriore, con i relativi copriruote montati, sono in un sacchetto insieme a un'elica e 2 clips di scorta e alla colla per incollare gli impennaggi.
  • La radio trasmittente a 4 canali con possibilit? di inversione dei servi (non sono comprese le batterie: n° 8 da 1,5 V tipo AA o ricaricabili)
  • La batteria per motore e ricevente: N° 7 celle NMH 8.4 V da 1000 mAh
  • Il carica batterie a 220 V per la batteria motore.
  • La chiave a brugola da 1.5 mm per regolare le superfici mobili.
  • Libretti di istruzione in italiano ed in inglese. Sono molto ben dettagliati e illustrati. Nella traduzione italiana sono presenti alcuni errori facilmente individuabili.
  • Un CD con il simulatore di volo Flight Simulation System e il cavo per il collegamento del radiocomando al computer con relative istruzioni di installazione.

Nella scatola il materiale si presenta ben sistemato e adeguatamente protetto.

MONTAGGIO
Aperta la scatola per far volare il modello abbiamo impiegato 15 minuti.
Noi, anzich? la colla presente nella scatola, abbiamo usato l'epossidica 5 min.
Sono pertanto occorsi 5 minuti per incollare il piano di quota e 5 per l'impennaggio verticale, 2 min. per montare l'ala, stringere le relative viti di fissaggio e inserire nelle sedi, in materiale plastico duro gi? predisposte, i carrelli centrale e anteriore, 1 min. per collegare le forcelle degli impennaggi, 2 min. per inserire le batterie nella trasmittente e la batteria motore e il modello era pronto al volo. ( Le batterie erano state caricate precedentemente).

Come gi? detto il montaggio ? rapidissimo e molto semplice, ? stato necessario solo un piccolo aggiustaggio per inserire l'ala poich? l'inserto, in plastica dura, della fusoliera nel quale vanno inseriti gli spinotti anteriori, non era stato posizionato correttamente in fase di produzione.

ASPETTO
L'aspetto del modello, dal punto di vista estetico ? molto buono, sono riprodotti molti particolari e anche le nervature sugli alettoni e sui flaps che, peraltro, sono solo rappresentati ma non operativi.



 

PROVA DI VOLO
Non ? stato possibile far decollare il modello da terra poich? la nostra pista ? in erba. Abbiamo pertanto effettuato un lancio a mano che ? risultato molto facile: praticamente basta dare motore e lasciare andare il modello.
L'assetto di volo ? corretto, il modello vola in linea ben equilibrato. Alla prima virata notiamo una eccessiva escursione degli alettoni, ma facilmente controllabile, facciamo una seconda virata dosando meglio il movimento dello stick degli alettoni e la virata risulta corretta. Incominciamo a prenderci la mano e dopo alcune evoluzioni ci lanciamo in un looping che risulta corretto senza rotazione sull'asse longitudinale, e, successivamente, proviamo un tonneau, il primo risulta un po' a "botte" ma il secondo, dando la giusta dose di "picchia", viene perfetto. Decidiamo di atterrare, riduciamo motore, ci mettiamo in avvicinamento in asse pista, tutto va bene fino a quando richiamiamo il modello a pochi centimetri da suolo, il modello perde velocit? e a quel punto l'elevatore non ha pi? effetto e non riusciamo a richiamarlo sufficientemente, per cui il contatto con la pista avviene sul carrello anteriore anzich? su quello centrale come avremmo voluto.
Nei successivi voli, dopo aver ridotto meccanicamente l'escursione degli alettoni, in fase di atterraggio, poco prima che il modello toccasse terra, abbiamo provato a dare un attimo di motore e contemporaneamente un po' di "cabra" e l'atterraggio ? risultato perfetto sul carrello centrale.
Abbiamo provato anche il volo rovescio che il modello tiene bene con non troppo "picchia" mentre abbiamo avuto qualche difficolt? a fare la vite piatta, in realt? il modello fa una specie di tonneau a botte in verticale.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Apertura alare: 980 mm
Lunghezza: 860 mm
Peso: 560 g
Motore elettrico: 480 - Assorbimento al massimo n° di giri: 13 A - a met? gas: 5.6 A
Regolatore: 30 A
Batteria: 8,4V 1000 mAh
Radio: 4 canali



CONCLUSIONI
Considerando tutto quanto sopra esposto e visto il prezzo di vendita, riteniamo che il CESSNA 182 RTF della ART-TECH sia un prodotto valido che consente, a chi vuole avvicinarsi all'aeromodellismo dinamico, di acquistare in un sol colpo e con una spesa molto contenuta, tutto il necessario per volare con un modello ben riprodotto, facile da pilotare e che consente anche di fare un po' di evoluzioni acrobatiche. Inoltre molto utile il simulatore di volo per apprendere e allenarsi al pilotaggio, anche se quello fornito nella scatola ha una grafica molto elementare.

Per ulteriori informazioni:
MAXIMO snc - Via Modigliani,40 - 24020 Gorle (BG)
www.modellismomaximo.com - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

15/05/08

 

©2009-2010 Helifly Tutti i diritti sono riservati.