Home Chi siamo

Breve storia dell'Associazione PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 28 Gennaio 2009 17:33

Il Presidente ed il Consiglio Direttivo

 Gianluca Lodetti

Ettore Gnone

  Presidente

Cesare Reale

  Consigliere

Massimo Duò

 Consigliere 

Ettore Gnone

 

 Giuseppe Palladino

 Edgardo Goldoni

Consigliere  

Nicola Gagliardi

Consigliere

Giuseppe Palladino

  Consigliere

Edgardo Goldoni

 

Breve storia dell'Associazione

      Il Gruppo Aereomodellistico Helifly nasce inizio anno 1990, quando due Soci del Club Mach Aurora (Club storico Pista ed con attività di volo in quel di Trucazzano - MI), Massimo Duò e Paolo Pulini decisero di individuare uno spazio maggiormente adatto al tipo di volo da loro preferito (Elicotteri ed Alianti trainati). Queste due specialità, infatti, mal si integravano con le attività (già dense) del Mach Aurora, prevalentemente rivolte agli aereomodelli con motore a scoppio. Tra questi già spiccavano i Pluri(canale), come venivano chiamati gli aerei acrobatici a motore, dotati di 'ben 4 canali.

     Duò, che abitava a Settala, impiegò pochissimo tempo a trovare quello che cercava: gli bastò girovagare intorno a casa ed eccolo innamorarsi di un ampio terreno agricolo situato tra Pantigliate e Cassignanica (Cascina Roverbella per l'esattezza): ed assieme a Paolo Pulini definirono nei dettagli la trattativa con il Dr. Arrigoni per l'utilizzo del campo, nonché a creare le prime strutture (pensilina centrale che ancora oggi si utilizza) , il primo regolamento e quindi dare il via a questa nuova avventura!

La presidenza dal 1990 al 1997 fu assegnata a Massimo Duo' in collobarazione stretta con il segratario Paolo Pulini dei consiglieri e dei soci fondatori di cui vorremmo ricordare: Basile Vito, Camponovo Marco, Cosma Stifani, Garavaglia Gabriele, Marcasoli Maurizio, Paladino Giuseppe, Passerini Guido, Pelizza Dino, Pompele Nunzio, Pulini Paolo, il gruppo consolidato riusci' a crescere nel tempo dando vita ad una delle piu' belle, specialita' dell'aeromodellismo:" L'aerotraino" .


     In un primo tempo, la superficie del campo era di "soli" 20.000 metri quadrati: comunque più che sufficienti a consentire (come recitava allora lo statuto) il volo con Elicotteri, Alianti od Aeremodelli a propulsione elettrica. Dopo alcuni anni, il campo assegnato alla Helifly raddoppiò (passando agli attuali 40.000 mq) e, con l'aggiunta di una seconda pista posta a circa 100° rispetto alla prima si è deciso che potevano volare anche aerei a motore, principalmente 4 tempi. Nel 1997 la presidenza viene assunta da Alessandro Clerici, che ha operato in tale ruolo per 7 anni. Grazie anche al contributo di due Soci particolarmente generosi, Andrea Mazzani e Luigi Giovenzana, vengono ampliate le strutture (pensiline, banchi e sgabelli). 

     Nel 2000, tuttavia, il numero di Soci era piuttosto calato (circa 40 Soci) e la manutenzione ordinaria della pista era ridotta al minimo, anche perché nessun Socio aveva a disposizione la grande quantità di tempo necessario per seguire costantemente e bene un'area così vasta. A fine 2000 capitava spesso di essere in pista da soli (durante i giorni feriali) e questo ulteriormente scoraggiava una crescita numerica del gruppo stesso.
     Nel 2001, per iniziativa dello stesso Clerici (che aveva bene intuito come fosse necessario rivitalizzare il Gruppo Helifly, dimostrando di possedere quella lungimiranza che 'spetta' ai Presidenti), concordò l'ingresso di un numeroso gruppo di Piloti, appartenenti ad un altro Gruppo Storico (la AMEA di Cassina de Pecchi, guidata dall'intraprendente Maurizio Bertini); questi erano infatti rimasti senza Pista (travolta da una variazione del piano edilizio locale che prevedeva il passaggio di una nuova strada proprio negli angusti spazi dedicati alla attività di volo, rendendo impossibile quest'ultima).
     Capendo, inoltre, che l'arrivo di molti nuovi Soci avrebbe potuto comportare qualche problema di 'integrazione' (soprattutto per quanto riguarda le diverse abitudini e convenzioni), Clerici affidò ad Andrea De Rosa (ultimo arrivato nel mondo del modellismo, ma personaggio esperto di associazionismo sportivo, avendo diretto per oltre 10 anni le piste di volo libero del monte Cornizzolo) il compito di curare le attività di pista, mentre a Maurizio Bertini venne affidato il più gravoso incarico sia di integrare vecchi e nuovi soci, in modo tale che avvenisse nel modo piu' semplice possibile, sia ad applicare il regolamento della pista. 

  Ma il massimo dello splendore il campo lo vide con l'arrivo di Giuseppe Chiappa (Peppo), un Socio appassionato e sempre presente sul campo, in grado sia di insegnare i primi rudimenti ai nuovi Piloti, sia di ampliare e mantenere in efficenza le strutture esistenti.
     La voglia di far sempre festa (tipica del gruppo Amea) ha trovato i suoi apici in Edgardo Goldoni, che non ha esitato a costruire una Cucina da Campo dotata di tutti comfort: grazie a lui, quasi ogni domenica i voli vengono interrotti da deliziose leccornie. Ma la soluzione che affligge quasi tutti i campi in erba, venne definitivamente risolta grazie allo sforzo congiunto di numerosi Soci (vedi il resoconto fotografico di quella gloriosa giornata), quando fu messa a punto una pavimentazione autobloccante che ha definitivamente eliminato i problemi di fanghiglia nell'area dedicata al montaggio degli Aereomodelli. Nello stesso tempo è stata rifatta la pavimentazione delle aree coperte, rinnovate le pensiline e allestita una zona protetta da reti per gli Ospiti ed i curiosi, che possono così godere dello spettacolo senza esporsi ad alcun rischio.
     Con l'anno 2002, si è aperta una nuova stagione (evidenziata anche dall'inserimento, nel nome, del prefisso NEW) ed il new Helifly club (forte di oltre 80 Soci) ha eletto un nuovo Presidente (dopo che Clerici, essendo riuscito a riportare il Gruppo in una condizione di stabilità, ha preferito non ricandidarsi a ruoli operativi, accettando, in segno di riconoscimento per l'ottimo lavoro svolto, la carica di Presidente Onorario) ed un nuovo Consiglio Direttivo.
     E' così che l'incarico è toccato ad Erio Pezzotti (uno dei Soci fondatori della vecchia Helifly e memoria storica del gruppo), aiutato e coadiuvato da 5 consiglieri decisi a proseguire i già notevoli miglioramenti che il gruppo ha visto nel corso dell'ultimo anno. 

     Dal 2002 al 2015 il campo è stato in costante crescita, raggiungendo quota 125 iscritti, grazie anche al paziente e puntuale lavoro "d'ufficio" dei consiglieri e del nostro attuale presidente, Cesare Reale.

A.C.

Rev. 1 Webmaster 2015


 

 

Login






Password dimenticata?
Nome utente dimenticato?

Chi è online

 3 visitatori online

©2009-2010 Helifly Tutti i diritti sono riservati.